La più buona del mondo

La varietà di nocciolo coltivata in Piemonte è la Tonda Gentile Trilobata; la coltivazione delle nocciole è concentrata in un’area che comprende le colline di Langhe, Roero e Monferrato, luoghi dichiarati nel 2014 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

La provincia di Cuneo, e in particolare le colline delle Langhe (Alte e Basse), con i suoi circa 7.000 ettari, copre quasi il 90% della produzione della superficie regionale destinata alla corilicoltura.

relanghe-nocciola-noccioleto

Le Langhe

In questo piccolo lembo di terra situato nel sud del Piemonte, le Langhe, la natura feconda regala materie prime uniche e rare, tra cui la Nocciola Piemonte I.G.P.

Al di sotto dei 600 metri di altitudine ci troviamo nelle “Basse Langhe”, dove si concentra la dinamica attività vinicola e si trovano i centri abitati più vivaci e popolati. Nell’“Alta Langa”, invece, che rappresenta la parte più discreta e tranquilla, si sviluppa la coltivazione e lavorazione della Nocciola Piemonte I.G.P., considerata “la nocciola più buona del mondo”.

L’ Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.) è stata riconosciuta alla Nocciola Piemonte I.G.P. con decreto ministeriale il 2 dicembre 1993, considerandone
“…le caratteristiche qualitative particolari e di pregio …”, come recita il testo di legge.

Ed è proprio la Nocciola Piemonte I.G.P., rotonda, liscia e piena, dal profumo intenso, quella che noi utilizziamo in esclusiva per i nostri dolci.
relanghe-nocciola-macchinario
relanghe-nocciola-mano
relanghe-nocciola-noccioleto

La Nocciola
Piemonte I.G.P.

si distingue dalle altre varietà, nazionali ed estere, anche per l’alto contenuto di olio (70% circa), rendendola un alimento pregiato e ricco di valore nutrizionale.

relanghe-nocciola-box

relanghe-nocciola-nocciole